Come funziona AdSense?


SEOZoom

Il servizio prevede una semplice aggiunta di un codice HTML che dovrà essere inserito in ogni pagina del proprio sito. Questo codice, dopo un paio di minuti per attivarsi, produrrà un banner che verrà pubblicato proprio sulle pagine. Adsense e AdWords sono due strumenti che Google mette a disposizione per la compravendita di pubblicità su internet.

AdWords è rivolto agli inserzionisti, cioè gli utenti che hanno l’obbiettivo di fare pubblicità, e prevede la possibilità di gestire autonomamente le campagne pubblicitarie attraverso l’inserimento di annunci e banner controllando il budget e la realizzazione dei contenuti. I servizi che offre Google AdSense, invece,sono rivolti a coloro che gestiscono gli spazi online e vogliono offrirli agli inserzionisti. Google, in questo caso, effettua il ruolo di intermediario tra le due parti.

Per i contenuti pubblicati sui siti AdSense paga una quota del 68% dell’importo pagato dagli inserzionisti a Google. Dall’introduzione di AdSense per i contenuti, avvenuta dodici anni fa, la quota corrisposta non è stata mai modificata.

Non è possibile stabilire se la quota di compartecipazione alle entrate possa subire delle modifiche anche se al momento non sono previste variazioni per nessun prodotto AdSense. Per visualizzare la quota basta recarsi sulla barra laterale, sotto la voce “Account“, cliccando sui Dati dell’account. Nella sezione “Dati dell’account” comparirà la quota di compartecipazione alle entrate vicino alla voce “Prodotti attivi”.

Prossimo: Regolamento: quando si viene “bannati”?


SEOZoom