Come Guadagnare 200 Euro al Mese: Metodo Facile per Tutti!

Internet offre ai suoi visitatori la possibilità di guadagnare piccole cifre nei ritagli di tempo grazie ad una serie di metodi diversi e creativi. Infatti lavorando da casa si può arrivare anche a guadagnare 200 euro al mese. Per questa ragione abbiamo deciso di illustrarvi i più comuni sistemi utilizzati in Rete per guadagnare somme che non superano i 200 euro. E’importante premettere che tali cifre sono strettamente connesse a lavori che richiedono  costanza e pazienza, senza le quali è davvero improbabile aspettarsi di guadagnare le suddette cifre. Ragion per cui in questo caso la spinta motivazionale vi consentirà di raggiungere il guadagno sperato, senza necessariamente avere competenze particolari.

Come Guadagnare 200 Euro al Mese

I consueti detrattori troveranno irrisoria una cifra pari a 200 euro al mese, ma attenzione però asse deve essere inserita in una visione d’insieme. Di conseguenza questa somma non può e non deve sostituirsi ad uno stipendio, ma in compenso può aiutare a tamponare alcune scadenze del bilancio familiare. In questo senso basterebbe guadagnare dai 5 ai 10 euro al giorno per vedere crescere il proprio portafoglio nell’arco di un mese.

A questo punto è naturale che sia nata la curiosità nel lettore, il quale senza dubbio si starà chiedendo:” ma allora come faccio a guadagnare 200 euro al mese?”. La risposta è contenuta nella guida che segue, nella quale sono stati elencati tutti metodi che garantiranno con il giusto impegno l’entrata extra di cui abbiamo bisogno mensilmente.

Guadagnare 200 euro al mese con i sondaggi? 

Guadagnare 10 euro al giorno con i sondaggi, escludendo i week end, possiamo arrivare a guadagnare esattamente 200 euro al mese. Infatti i sondaggi sono uno dei metodi più sicuri e affidabili presenti attualmente in Rete. Non è un caso che nel corso degli ultimi 10 anni il numero delle piattaforme legate ai sondaggi on line sono aumentate del 20%, complice la possibilità di guadagnare qualche euro investendo solo una parte del proprio tempo libero.

A ciò si aggiunge una estrema e comprovata facilità, dato che la compilazione di tali questionari è decisamente semplice tra domande e opinioni sui prodotti che in genere acquistiamo o su altri marchi di cui abbiamo sentito parlare. Sicuramente compilare i sondaggi on line non può essere considerato un lavoro a tempo pieno, ma senza dubbio riesce a garantire un’entrata fissa e costante. Il segreto sta nello scegliere le piattaforme giuste che con poco tempo al giorno ci consentiranno di raggiungere l’obiettivo che ci siamo prefissati.

Quanto si guadagna con i sondaggi online?

A questo punto è lecito capire di che cifre stiamo parlando. Sappiamo perfettamente che con i sondaggi non si diventa milionari, ma sappiamo anche che un lavoro costante svolto ogni giorno per un mese può consentirci di guadagnare delle cifre interessanti.Si parla di un massimo di 3 euro a sondaggio, anche se si trovano a volte sui migliori siti anche dei sondaggi pagati più e meglio, però non hanno una cadenza giornalieri. Quindi bisogna puntare su quelli che assicurano una frequenza costante.

Si calcola che con 3 o 4 sondaggi al giorno di media si possono raggiungere i 10 euro di guadagno al giorno che ci siamo prefissati. Per questo motivo bisogna cestinare quelle piattaforme che offrono una guadagno maggiore, la cui pecca è la mancanza di assiduità nella formulazione dei questionari. C’è da precisare che non tutte le somme guadagnate con i sondaggi on line saranno convertite in contanti, altre possono essere spese con i buoni guadagnati con lo scopo di acquistare direttamente sui migliori siti e e-commerce online.

1. Siti di Sondaggi

Come dicevamo esistono numerose piattaforme on line che offrono la possibilità di partecipare a facili indagini di mercato. Questi sondaggi sono estremamente semplici e intuitivi e prevedono un’irrisoria disponibilità di tempo. Vi consigliamo di iscrivervi a tutte le piattaforme che vi segnaliamo, così da sommare tutte le opportunità che offrono.

MySurvey: rispondendo ai vari questionari settimanali si accumuleranno dei punti che sondaggio dopo sondaggio si trasformeranno in denaro. In alcuni casi questi punti accumulati possono essere anche convertiti in prodotto che vengono messi a disposizione dalle aziende sponsor. I ogni caso con 2/3 sondaggi al giorno si può arrivare a guadagnare 200 euro al mese.

Sulla stessa linea si muovono altre due piattaforme come Toluna che può contare circa 100 mila iscritti, segno che è una community che funziona, di conseguenza è sicura e affidabile, e Global Test Market: un ottimo sito di indagini di mercato con iscrizione gratuita e ma soprattutto interessanti payout per tutti gli iscritti.

2.Vendita dei contenuti web

Per guadagnare 200 euro al mese possiamo affidarci alle nostre doti da scrittore. Infatti esistono due metodi creativi che consentono di incassare la suddetta cifra in breve tempo. Di conseguenza o vendiamo i nostri contenuti o creiamo un progetto editoriale per far fruttare la nostra competenze. In poche parole si tratta di monetizzare i nostri contenuti web.

Primo Metodo: possiamo vendere i nostri articoli sui principali marketplace che si occupano della compravendita specifica dei contenuti. Se un contenuto è scritto bene può valere parecchio, dipende ovviamente dal numero di parole, dal gergo utilizzato e da una serie di criteri strettamente connessi con le esigenze del cliente che richiede a quella piattaforma un pacchetto di contenuti da usare sul suo sito. In ogni caso si parte da cifre che superano gli 8/10 euro e quindi in linea con il nostro progetto e cioè quello di arrivare a guadagnare 200 euro al mese.

Secondo Metodo: creare un progetto editoriale autonomo (blog, un e-book o pagina Facebook) per poter impostare un rapporto di fidelizzazione con il proprio pubblico. Dopo aver consolidato il numero di followers possiamo iniziare a guadagnare con un blog, sulla base del numero di visualizzazioni giornaliere le quali sono da considerarsi la garanzia del nostro potenziale introito. Solo rilevando un seguito nutrito sul web possiamo lanciarci in questa impresa, partendo dal presupposto che il pubblico finora accumulato continui a seguirci.

Leggi tutto

Come guadagnare 10 euro al giorno con Internet

Grazie ad Internet oggi giorno è possibile anche guadagnare 10 euro al giorno. Una cifra da non sottovalutare soprattutto se la si osserva nella sua visione d’insieme. 10 euro al giorno corrispondono a 300 euro al mese, una somma interessante sia per coloro che vogliono solo arrotondare dato che un lavoro già ce l’hanno e sia per i disoccupati che in questo modo guadagnerebbero quanto un part-time. Se a ciò aggiungiamo che non viene richiesto alcun investimento senza la minima possibilità di essere truffati on line, è lecito prendere in considerazione la possibilità di tentare e dunque sperimentare questi 9 modi per guadagnare con Internet, ognuno dei quali è rivolto a specifiche esigenze e competenze.

guadagnare 10 euro al giorno

1. Gestire un blog: se ti piace scrivere ed hai per le mani un argomento di nicchia poco discusso sulla Rete, puoi creare un blog e guadagnare sull’entità del traffico che si riversa sul tuo sito. Per alcuni sta diventando una vera e propria professione come per Salvatore Aranzulla, il quale è in grado di fatturare più di un milione di euro l’anno semplicemente distribuendo consigli e suggerimenti su tutto ciò che riguarda l’informatica, la tecnologia, il mondo degli smartphone dal suo blog Aranzulla.it. Le ragioni del suo successo sono di diversa natura: innanzitutto egli ha scelto un argomento di nicchia di cui però aveva specifiche competenze, convinto di poter offrire ai visitatori quell’autorevolezza in materia che nessun altro aveva dimostrato. A ciò si deve aggiungere un buon programma di affiliazione che consente di targettizzare il proprio pubblico di riferimento con lo scopo di incanalare verso il proprio sito solo visitatori in grado di instaurare un rapporto di fidelizzazione.

E’ vero l’unico modo per creare un blog virale è quello di puntare in un settore di cui siamo veramente esperti per offrire un’esperienza differente dalla massa, ma dall’altra parte ci deve essere anche un pubblico che abbia le stesse passioni e gli stessi interessi, o per lo meno dia priorità alle medesime notizie. Ricapitolando per diventare un blogger di successo occorre scegliere un argomento di nicchia da trattare nel tuo blog, acquistare un dominio internet e dunque optare per uno spazio di archiviazione come un web hosting. Di conseguenza scegliere una buona piattaforma CMS come WordPress e orientarti verso un template professionale come Theme Forest.

Quanto ai contenuti scrivi articoli nuovi e originali con costanza e determinazione. Successivamente bisogna creare una newsletter con i contatti dei clienti più fedeli, per questo ti viene in aiuto Getresponse. Ai fini di una preventiva pianificazione strategica occorre monitorare le statistiche dei visitatori raccolti dal blog (Google Analytics), osservare la concorrenza grazie a SEMRush, aumentare il numero dei visitatori grazie alla condivisione sui social network. A quel punto affidatevi ad un buon programma di affiliazione come Google AdSense,Amazon, ZanoxShareASale e sfruttate le loro potenzialità con ClickMeter. Un tool per monitorare e migliorare le performance dei nostri link di affiliazione.

2. Aprire un Home Restaurant: se ti piace cucinare o conosci qualcuno in famiglia che potrebbe far fruttare il proprio talento in cucina, potresti aprire un Home Restaurant dedicato al mondo degli appassionati ai fornelli che vogliono far conoscere le proprie prelibatezze. Tra i metodi che vi proponiamo questo è l’unico offline e con minore supporto del web. Su questa pagina caricate i vostri piatti migliori e una serie di info sulla preparazione e sulla tipologia della vostra cucina. A quel punto vi basterà mettere un annuncio connesso a questa pagina è guadagnare dal numero di contatti. Infatti potreste organizzare una cena oppure un pranzo presso la vostra abitazione e guadagnare 10 euro al giorno al netto di spese come minimo.

3. Vendere su Catawiki: se ti piace il mondo delle aste on line allora Catawiki è quello che fa per te dato che dal 2008 continua ad appassionare grazie alla vendita di prodotti originali. Su questo sito si può vendere davvero di tutto. Infatti c’è anche chi è riuscito a vendere una Porsche 356 del ’60 per ben 165 mila euro. Ma quali sono le regole di questa piattaforma? Innanzitutto prima che ogni oggetto sia venduto viene verificato da un team di esperti. Dopo l’acquisto, il sito prima di versare i soldi al venditore contatta l’acquirente affinché confermi che l’oggetto è arrivato in buone condizioni. In questo modo si tutela l’acquirente ma si cerca di accrescere la credibilità del venditore. Il sito ottiene 13 milioni di visite mensili con più di 80 categorie di oggetti e migliaia di aste attive quotidianamente.

4. Comprare e rivendere domini internet: la compravendita dei domini Internet è una pratica molto diffusa complice il sito Flippa che aiuta ad ottimizzare le contrattazioni. In poche parole per guadagnare occorre comprare nomi di dominio che poi saranno richiesti in un secondo momento. Per esempio i si possono comprare i domini con nomi di prossimi eventi che ci saranno nei prossimi anni.In questo modo quando serviranno dovranno contattarti per poterlo usare e quindi useranno Flippa per procedere alla compravendita. Con questa strategia si può rivendere il dominio ad un prezzo molto più alto rispetto al prezzo iniziale. Su siti come Bluehost e GoDaddy si può comprare un dominio Internet ad un prezzo molto basso.

Leggi tutto

Lavoro Online Inserimento Dati: Cos’è e Quanto Viene Pagato?

Per arrotondare lo stipendio mensile, Internet offre una serie di interessanti opportunità. Una di queste rientra nella categoria del telelavoro e cioè del lavoro da casa per poche ore al giorno. Per poter iniziare a guadagnare on line basta avere a disposizione un computer e una semplice connessione Adsl. Attenzione però bisogna chiarire un punto fondamentale relativo al guadagno che deve essere considerato in una visione di insieme.

Lavoro Online

Se pensate di diventare milionari con il telelavoro allora avete sbagliato strada, se invece volete guadagnare piccole cifre che nel tempo vi consentiranno di avere un’entrata costante allora siete nel posto giusto. Con il telelavoro potete guadagnare una cifra più o meno consistente con cui tamponare alcune spese mensili. All’interno di questa categoria esistono diversi sistemi di guadagno. Quello di cui vi vogliamo parlare in questo articolo è relativo al facile e meccanico lavoro dell’inserimento dati che tra tutti i lavori offerti dal web è sicuramente il più semplice.

Infatti viene solo richiesto di inserire alcuni dati in fogli di calcolo, in siti internet o in altri portali. Le modalità sono differenti ma in sostanza il meccanismo non cambia. Può capitare anche di dover inserire dati anagrafici dei clienti oppure il semplice inserimento di annunci online. In poche parole le tipologie di inserimento sono molteplici basta solo trovare quella idonea con il nostro tempo. Tecnicamente queste mansioni rientrano nel processo di esternalizzazione dell’attività aziendale che vede sempre più le imprese affidare a persone esterne lavori che prima venivano svolti dai membri della propria azienda.

Che cosa è il data entry? 

Il data entry è il termine tecnico che sta ad indicare la funzione di inserimento dei dati. Tenendo bene a mente che questo lavoro può offrire ad alcuni livelli possibilità di carriera al livello professionistico. Infatti l’operatore del data entry è in grado di assicurare un trattamento sicuro ed efficace dei dati ricevuti tramite il loro inserimento su differenti piattaforme informatiche on line e non solo. Ma chi commissiona tali lavori?

Nella maggior parte dei casi sono imprese che sono alla ricerca di personale esterno che si occupi di una mansione particolare e cioè quella relativa all’inserimento dei dati grezzi nel sistema. La successiva estrazione delle varie info dalla banca dati invece è un impegno dei membri stessi dell’azienda. Stiamo parlando di un lavoro estremamente facile e meccanico che più o meno tutti possono svolgere tramite l’inserimento manuale dei dati ricavati da documenti.

Uno degli aspetti più interessante di questa tipologia di data entry è il fatto che può essere svolta da remoto on line. Quindi basta avere una connessione internet e si può svolgere questo lavoro dovunque e nel tempo che riteniamo opportuno. Questa modalità di gestione del lavoro consente di ridurre e contenere drasticamente i costi del personale ma soprattutto di rivedere in positivo l’ottimizzazione degli spazi aziendali.

Quali competenze deve avere un operatore del data entry?

Per svolgere queste operazioni di telelavoro qualche competenza bisogna averla. Infatti è necessario avere competenze tecniche legate alla conoscenza degli strumenti videoterminali. Oltre ad avere una certa dimestichezza con l’inglese e con l’informatica in generale. Inoltre per questo tipo di lavoro sono solitamente richiesti questi studi: il diploma di maturità ad indirizzo informatico o contabile/amministrativo e per le aziende di un certo spessore anche la laurea in informatica o in statistica.

In quest’ultimo caso è possibile anche fare carriera. Ciò accade quando dal semplice inserimento dei dati si passa alla organizzazione ed elaborazione dei dati da recuperare dal sistema. Insomma sicuramente può apparire una cosa facile per chi è in grado di utilizzare il web o alcuni programmi base in maniera professionale, ma non tutti alla fine dei conti possono risultare idonei. Di conseguenza un minimo di competenze sono richieste.

Quali sono le tariffe del Data Entry?

Le tariffe del Data Entry sono differenti e variano a seconda dell’azienda che commissiona il lavoro. In alcune occasioni è il datore di lavoro stesso a definire prezzi e competenze, in altri invece è frutto della contrattazione tra operatore e impresa a seconda del tipo di obiettivi e conversioni da raggiungere. A tal proposito chi lavora per esempio per un portale freelancer dovrà sicuramente dare una percentuale del suo ricavato al sito.

In alcuni casi può essere necessario per esempio iscriversi a più di un portale prima di trovare un datore di lavoro che possa darvi un incarico adeguato con il vostro tempo. In ogni caso se riuscite a farvi conoscere potreste anche guadagnare circa 16000 euro lordi annui, come un semplice impiegato. Bisogna solo trovare il portale giusto che sia serio nei pagamenti ma soprattutto nell’impostazione del lavoro da svolgere. Solitamente le aziende più affidabili sono quelle che stabiliscono da subito gli orari nei quali bisogna svolgere il lavoro proponendovi una griglia sulla tipologia di mansioni e i relativi guadagni.

Quali sono le norme sulla sicurezza di questo lavoro?

Un lavoro di inserimento dati da casa ha le sue regole e le sue norme di sicurezza come i lavori generici. Infatti sia il datore di lavoro che lo stesso data entry devono rispettare tutto ciò che è stato stabilito in materia di sicurezza dal Decreto legislativo numero 626/1994 e dal Decreto ministeriale numero 244/2000. A monte ci deve essere il corretto uso dei videoterminali. Infatti le aziende sono tenute per legge ad osservare tali requisiti indipendentemente da dove si svolge questo lavoro.

Il data entry può riscontrare infatti i tipici disturbi fisici da computer oltre che quelli muscolo-scheletrici. Per questo motivo bisogna necessariamente adottare gli accorgimenti del caso. Tra questi si consiglia la riduzione della luce artificiale, oltre alla giusta inclinazione del monitor,fino alla scelta di attrezzature ergonomiche e soprattutto la possibilità di effettuare pause brevi ma frequenti. Questi accorgimenti sono da adottare sia in un’azienda che quando si lavora da casa. Vi consigliamo di rispettare le suddette regole in modo da non compromettere la vostra salute.

Leggi tutto

Come Guadagnare 2000 Euro al mese

Volete scoprire una volta per tutte come guadagnare denaro facile da casa senza troppi sforzi? Perfetto, accomodatevi e leggere con attenzione tutti i passaggi che ora riporteremo nel post qui sotto. Vi proporremo degli ottimi metodi molto efficaci su come guadagnare 2000 euro.

Come Guadagnare 2000 Euro

Lavorare sul web, infatti, è un qualcosa di molto interessante da non sottovalutare, prima di tutto perché si può fare tutto da casa, risparmiando sulla benzina e altro. A seguire ora forniremo degli ottimi consigli per trovare un buon lavoro redditizio grazie alle nuove professioni disponibili in rete.

Leggi tutto

Investire 500 euro in borsa: quale broker scegliere ?

Oggi è possibile investire 500 euro in borsa creando il proprio account su determinate piattaforme online che offrono affidabilità, oltre a numerose funzionalità. Senza disporre di grossi capitali sarà quindi possibile acquistare vari prodotti finanziari che possono riservare interessanti profitti nel breve e lungo periodo. Come investire 500 euro in borsa in modo sicuro ? … Leggi tutto

Cos’è e come funziona la crypto Aave (AAVE)

Che cos’è AAVE e come funziona? Aave è un protocollo di finanza decentralizzata (DeFi) open-source costruito sulla rete Ethereum e che si concentra sull’erogazione di prestiti mediante le criptovalute. AAVE – acquistabile qui – è il token nativo della piattaforma e può essere utilizzato per votare sulle decisioni di governance del progetto. La nascita di … Leggi tutto

Investire 300 euro in borsa: ecco i migliori broker

Grazie al trading online, investire 300 euro in borsa in borsa non è più un’operazione impossibile. Negli anni passati, questo genere di attività finanziaria, considerata certamente redditizia, ma anche estremamente complicata e bisognevole di grandi capitali iniziali era, per questo motivo, destinata solo ed unicamente a professionisti del settore e/o a persone già dotate di … Leggi tutto

Investire 10000 euro in criptovalute: ecco i nostri consigli

Volete investire 10000 Euro in criptovalute ma non sapete come fare? In questo articolo in questo articolo vi spiegherò cosa sono le criptovalute, come funzionano e quali sono i principali siti sui quali conviene investire. Le criptovalute non sono altro che monete virtuali decentralizzate, cioè che non rientrano sotto il controllo di alcun istituto finanziario … Leggi tutto

Come comprare Ethereum (ETH)

Nell’era digitale investire in criptovalute può rivelarsi una mossa assai conveniente. Accanto alla famosa Bitcoin, sta ormai spopolando la valuta digitale Ethereum, lanciata nel 2014 dallo sviluppatore russo Vitalik Buterin. Migliori Broker ed Exchange per comprare Ethereum Per prevenire furti indesiderati dal proprio portafogli virtuale ad opera di hacker esperti, occorre scegliere bene il proprio … Leggi tutto

Investire 50000 euro in criptovalute, come fare ?

Quando si parla di investire in criptovalute si fa riferimento ad un’attività finanziaria che si fonda sulla circolazione e sull’investimento delle monete totalmente informatizzati, facenti perno su due concetti: la crittografia, sistema che consente la lettura di informazioni solo a chi ne è consentito, e virtuale, ossia che circola solo a livello digitale. Oggigiorno sono … Leggi tutto