La segnalazione di Ban


SEOZoom

Si sa le regole di Google AdSense possono essere davvero severe: è davvero facile, in un batter d’occhio perdere la facoltà di pubblicare annunci, o peggio, di vedere disattivato il proprio account utente. A controllare che tutte le norme di Goolge AdSense siano rispettate dagli utenti è un apposito team di esperti con il compito di rilevare le violazioni che possono essere realizzate dai vari gestori dei siti web.

Una volta che si si scopre che il proprio account ha ricevuto un blocco nella pubblicazione degli annunci è indispensabile verificare con attenzione la notifica che è arrivata. Per visionare la notifica basta recarsi sull’icona a forma di ingranaggio e selezionare lo Stato. Ogni notifica viene inviata anche all’indirizzo email che stato associato all’account AdSense al momento dell’iscrizione. Tutte le informazioni riguardo al blocco ricevuto possono essere visionate grazie a questa notifica. La notifica può, ad esempio, indicare se il provvedimento è scaturito da un’azione a livello di sito o a livello di account. Se ad essere stata disattivata è la facoltà di pubblicazione degli annunci sul proprio portale, viene comunicata la specifica violazione riscontrata con tanto di pagina di esempio nella quale è presente la suddetta violazione.

AdSense offre all’utente anche la possibilità di visualizzare un identificativo del problema che permette all’utente di inviare un ricorso specifico non appena verrà eliminato. Nel caso in cui non venga inviato nessun tipo di notifica, allora significa che il provvedimento preso nei confronti del determinato account è inappellabile e quindi non esiste nessun tipo di possibilità di mandare una contestazione per spiegare le proprie ragioni. Può succedere, in alcuni casi, che la notifica che viene inviata ad un determinato utente sia riferita ad un account che non è gestito direttamente da quell’utente.

In questo caso si tratta di un errore ed è possibile non incappare in questa violazione attraverso le attenzioni necessarie al momento dell’iscrizione del proprio account usando la funzione di autorizzazione del sito. Quest’ultima è in realtà una funzione facoltativa, ma che però permette di identificare immediatamente gli specifici siti autorizzati a utilizzare il tuo codice degli annunci Google. Appena letta la notifica bisogna, fin da subito, effettuare le dovute modifiche che AdSense ci chiede per tutelare il proprio account. Dopo questo passaggio bisogna immediatamente inviare un ricorso.


SEOZoom