Entrate Adsense: come registrarle


SEOZoom

In tutto il mondo sono davvero tanti i gestori di siti che hanno deciso di rivolgersi a Google AdSense per guadagnare online attraverso i click sui banner pubblicitari. In Italia la percentuale si alza ancora di più, vista anche la mancanza di una valide alternativa al servizio offerto da Big G. Per essere iscritti a Google AdSense l’unica condizione è quella di possedere un sito internet sul quale inserire gli annunci pubblicitari. Però è fondamentale essere consapevoli che le entrate provenienti da Goolge AdSense devono essere soggette alle dichiarazioni.

La legge, infatti, impone che ogni singolo guadagno deve essere regolarmente dichiarato all’erario a prescindere dal fatto che le somme conseguite siano state oggetto di fatturazione. Queste regole, purtroppo, non sono conosciute da tutti i webmaster sopratutto per coloro che svolgono questa attività come semplice passione. La mancata dichiarazione, anche di entrate risibili, consiste in un illecito e difatti rientra nella cosiddetta evasione fiscale. La cosa migliore da fare in questo caso, è di rivolgersi ad un commercialista e farsi consigliare come agire. La tassazione alla quale deve essere sottoposta la somma eventualmente guadagnata attraverso Google AdSense consiste anche nell’Iva che naturalmente Google Inc. provvederà immediatamente a rimborsare appena sarà recapitata la ricevuta la propria fattura inviata attraverso la posta ordinaria. La fattura va intestata a:

  • Spett.le
  • Società GoogleIrelandLimited
  • Indirizzo Dublino, Gordon House, Barrow Street, 4
  • Partita Iva IE6388047V

SEOZoom