Trading Online: Indicatore Coccodrillo



Indicatore Coccodrillo

In questo articolo ci occuperemo di uno degli indicatori tra i più utilizzati dai trader nostri connazionali, questo indicatore si chiama Coccodrillo, altrimenti detto Alligator, questo nome deriva dalla figura che si forma e somiglia proprio a un coccodrillo. Questa figura è composta da tre linee:

  • la linea blu: la mascella;
  • la linea rossa: i denti;
  • la linea verde: le labbra.

Sottolineiamo il fatto che la cosa più interessante per quanto riguarda questa figura è il fatto che nella figura stessa ci possiamo aiutare a ricordare il suo funzionamento. A seconda delle posizione delle varie linee possiamo richiamare alcune “immagini”:

  • La chiusura: quando le tre linee si incrociano questo starà a significare che il coccodrillo sta dormendo quindi quello che è consigliato fare è di chiudere le posizioni e attendere il risveglio prima di fare un altro tipo di operazione;
  • La riapertura: quando il coccodrillo andrà a risvegliarsi sarà molto facile capire se vendere o comprare in base alla direzione che prende la bocca del coccodrillo. Prendiamo ad esempio la figura qui usata per l’articolo e possiamo vedere che la tendenza è al ribasso, infatti la linea blu si trova in alto, la rossa in mezzo e la verde in basso. La piattaforma consigliata, come in questo caso, è Plus500.

Vediamo ora più nel dettaglio tecnico e meno figurativo questo tipo di indicatore. Precisiamo subito che il Coccodrillo ci permette di identificare un trend aperto analizzando la direzione. Le tre linee colorate che prima abbiamo definito rispettivamente mascella, denti e labbra sono composte da tre tipi di Media Mobile Semplice (tutto torna utile come possiamo notare).


Indicatore Coccodrillo nel dettaglio

  • La linea blu: Media Mobile Semplice del prezzo sia massimo sia minimo degli ultimi 5 periodi;
  • La linea rossa: Media Mobile Semplice del prezzo sia massimo sia minimo degli ultimi 8 periodi;
  • La linea verde: Media Mobile Semplice del prezzo sia massimo sia minimo degli ultimi 13 periodi.

Quindi abbiamo tre medie mobili, che si possono usare anche come livelli di resistenza, oppure supporto. Abbiamo avuto modo in precedenza di evidenziare il fatto che è molto semplice capire in che direzione si muoverà un trend al momento del suo risveglio, infatti ci basterà guardare la bocca dell’alligatore. L’esempio è semplicissimo. Se le linee sono disposte rispettivamente blu in alto, rosso in centro e verde in basso avremo la tendenza al ribasso; mentre se le linee sono disposte rispettivamente verde in alto, rosso al centro e blu in basso avremo una tendenza al rialzo.

Occorre però anche ricordarsi che quando le linee si accavallano tra loro o si avvicinano troppo, il coccodrillo sta dormendo e quindi consigliamo di non fare nessun tipo di ordine. Il mercato quindi non è in trend, però occorre prestare attenzione perché il coccodrillo può risvegliarsi in maniera molto repentina e quindi si può ricominciare a fare degli ordini.
Specifichiamo due regole fondamentali da tenere per bene in considerazione:

  • se abbiamo il coccodrillo che mostra una certa tendenza al ribasso e il prezzo muove sotto la linea verde abbiamo un forte segnale di acquisto;
  • se abbiamo il coccodrillo che mostra una certa tendenza al rialzo e il prezzo muove sopra la linea verde abbiamo un forte segnale di vendita.

Prendete ad esempio il grafico che abbiamo usato in questo articolo e studiatelo con calma e vedrete che in questo caso il prezzo muove sotto la linea verde, quindi abbiamo, in questo caso. un forte segnale di acquisto. Questo particolare indicatore non è difficile da comprendere, anzi è uno tra i più facili, tanto che molti trader italiani lo usano per conoscere bene il momento di acquistare o vendere. Proponiamo quindi di studiarlo bene e di usarlo nella piattaforma Plus500.