Trading online: Gap e Lap



Trading online: Gap e Lap

Che cosa si intende per Gap e per Lap, quando seguiamo un mercato di azioni? Partiamo subito dalla spiegazione di che cosa sia un gap. Nel linguaggio tecnico del trading online un gap è una situazione particolare in cui nel momento dell’apertura di una determinata sessione un certo titolo di quotazione si trova ad essere superiore al punto massimo toccato il giorno prima. Questo è praticamente un caso di Gap Up. Quando, invece, ci troviamo davanti a un’apertura che segna una quotazione inferiore rispetto a quella toccata dal minimo del giorno prima si parla ovviamente di Gap Down.

Le situazioni di Gap si verificano quando sul mercato ci sono dei cambiamenti o degli sbilanci tra le domande e le offerte. Possiamo fare anche un piccolo esempio. Quando giunge una notizia molto importante a mercato chiuso, questa notizia può causare un gap up o un gap down rispetto a quello del giorno prima (esempio elezione di Donald Trump a mercato chiuso).

Per il Gap ci sono quattro differenti tipologie:

  • gap comune, ovvero quando ci troviamo davanti a degli sbilanci tra le domande e le offerte. Questi gap sono situazioni comuni ovvero che non preoccupano, essendo quasi un fenomeno a carattere fisiologico.
  • gap di rottura: questo tipo di gap si verifica quando un determinato titolo esce da un certa formazione e rompe il lato superiore della congestione oppure il lato inferiore, in questo caso avremo un gap di rottura rialzista oppure ribassista.
  • gap di continuazione: questo si verifica quando un certo trend è già in atto ed è ben delineato nella sua continuazione.
  • gap di esaurimento: questo tipo di gap si forma alla fine di un certo trend e va ad anticipare una certa inversione dei prezzi. È un gap che si forma nel momento in cui c’è un volume di scambio molto elevato.



Gap e Lap nel dettaglio

Il Lap invece è una situazione molto comune soprattutto all’occhio di chi guarda i grafici per più sessione alla volta. Per Lap intendiamo dunque un fenomeno del tutto normale che può essere accentuato o meno tra la chiusura e l’apertura di una certa influenza sul mercato. Intendiamo anche una differenza tra il prezzo all’apertura e il prezzo alla chiusura della sessione precedente. Questo è il Lap.

Ci sono alcune teorie che sostengono il fatto che alcuni buchi creati sia dai gap che dai lap all’inizio di una sessione, vengono ricoperti durante la giornata. Ovviamente se non avviene questo particolare tipo di azione, questo è ben visibile sul nostro grafico, anche se comunque questi tipi di vuoto è più probabile e anche più frequente che vengano ricoperti durante il corso della giornata. Su questo particolare tipo di teoria ci troviamo ad avere alcune tecniche ci si possono usare per produrre dei risultati che sia considerati buoni durante la giornata operativa. Questo vale innanzitutto per i lap, dove la loro ricopertura è più frequente e facile da ottenere.

Dobbiamo però sottolineare il fatto che i gap e i lap sì vengono ricoperti durante la giornata, ma molto spesso prima di potersi chiudere in maniera definitiva hanno la tendenza a subire degli allargamenti, questo significa che la loro ampiezza andrà a raddoppiarsi. Quindi sottolineiamo il fatto che è piuttosto rischioso immettersi nel mercato ogni qualvolta si presenti un gap o un lap. Quindi, come qualsiasi azione nel trading, dobbiamo valutare in maniera specifica la situazione che in cui si trova un certo asset e poi andare a negoziare. In altre parole i gap e i lap sono delle importanti spie che ci indicano una certa situazione del mercato. Quindi occorrerà valutare in maniera attenta tutti i movimenti del mercato e le stategie da usare.