Come usare SEOZoom per ottimizzare un sito web

SEOZoom

In Rete esistono numerosi strumenti per poter analizzare il proprio sito. Tra questi spiccano senza dubbio quelli messi a disposizione da Google, come Webmaster Tool, Analytics, oltre allo strumento di pianificazione per le Parole Chiave di Adwords. Per poter utilizzare questi strumenti basta avere un account gmail e iscriversi alla piattaforma. Dietro questa estrema facilità di utilizzo si nasconde però una sostanziale frammentarietà nel report dei dati forniti che complica inevitabilmente il lavoro di analisi di chi usa questi strumenti. In questo senso occorre illustrarvi i vantaggi di SEOZoom.

Per questa ragione vogliamo portare alla vostra attenzione una Suite SEO molto valida come SEOZoom, interamente in lingua italiana a differenza degli altri tool presenti on line, sviluppata e gestita da un gruppo di professionisti del settore che puntano tutto sull’assistenza. Infatti su questa piattaforma è possibile porre domande in live chat, dato che gli sviluppatori rispondono in tempo reale a tutte le domande e ai dubbi posti dai visitatori, accettando anche eventuali suggerimenti per l’aggiornamento di tool di nuove versioni in preparazione.

Di conseguenza SEOZoom non fornisce semplicemente dei dati freddi e incomprensibili ma offre ai suoi potenziali utenti la possibilità di consultare un professionista virtuale pronto a rispondere in tempo reale a tutte le domande che gli vengono fatte specialmente dai neofiti di tecniche SEO. In questo senso tali consulenti ci indicheranno quali interventi attuare per migliorare l’andamento del nostro sito ma soprattutto fornendoci alcuni dati fondamentali circa le campagne avviate per i vari progetti.

Grazie ad una serie di strumenti di analisi interni possiamo ricavare tutte le informazioni di cui necessitiamo per ottimizzare il nostro sito, andando a controllare in che modo i cambiamenti attuati incidono sull’andamento del nostro progetto on line. Non si tratta semplicemente di controllare l’entità del traffico entrante sul nostro sito ma di verificare l’andamento delle keyword scelte per la nostra campagna SEO.

Con SEOZoom possiamo non solo analizzare il nostro sito web, ma anche verificare nel dettaglio la web reputation di una singola pagina web come pure la percentuale di ricerca di una keyword specifica. In questo scenario è chiaro che SEOZoom si configura come uno strumento ideale per effettuare analisi dettagliate sul traffico entrante sul nostro sito. Sicuramente in Italia è lo strumento più utile e vantaggioso soprattutto in virtù del costo dell’abbonamento. Questo perchè SEOZoom non non è semplicemente un tool di analisi ma è soprattutto uno strumento in grado di perfezionare e ottimizzare qualsiasi tipologia di campagna SEO.

SEOZoom
Uno dei meriti di SEOZoom è la precisione nel report dei dati analizzati. Per questa ragione è considerato il tool più attendibile per la sua capacità di offrire maggior garanzie relativamente al volume di ricerche mensili delle parole chiave, complice un database di keyword dalla portata varia e immensa. Ma quello che rende SEOZoom uno strumento unico nella sua specie oltre alla sua semplicità usabilità, è sicuramente la presenza di tanti piccoli tool opzionali in chiave SEO utili per chi si occupa di SEO Copywriting.

SEOZoom ci consente di analizzare le parole chiave tramite lo strumento Keyword Research che appare suddiviso in ulteriori tool. Tra questi spicca senza dubbio Keyword Search Intent che ha il merito di suggerirci l’intento di ricerca di una keyword consigliandoci lo sviluppo di nuove pagine o di nuovi contenuti per il nostro sito. Tale analisi è perfezionata da un altro strumento come l’Informational Keyword che indica al potenziale web content l’intenzione non della ricerca, ma della parola chiave stessa. Questo suggerimento appare essenziale nella scelta delle parole chiave che devono essere sempre impostate sulla base delle intenzioni degli utenti in corrispondenza con le query più richieste sui motori di ricerca.

La sezione Tutte le keyword ci restituisce una lista delle parole chiave per le quali il vostro sito si sta posizionando nella SERP di Google. Quello che rende speciale questo strumento è senza dubbio la suddivisione per parametri che consentono di migliorare e perfezionare la nostra analisi rendendola più precisa e affidabile. Tra questi possiamo verificare quali i sono le parole chiavi: migliori, cioè quelle che aiutano il sito a posizionarsi meglio, quelle potenziali e cioè quelle che hanno un buon potenziale e su cui dovremmo puntare,  quelle in salita, per le quali il nostro sito sta guadagnato delle posizioni, quelle in discesa e cioè quelle che stanno penalizzando il posizionamento del nostro sito, quelle relative alle Entrate dalla Top 10 e cioè quelle che hanno consentito al nostro sito di entrare nella top 10 di Google e viceversa quelle Uscite dalla Top 10, e cioè quelle che ne hanno determinato l’uscita da questa classifica. Infine c’è la voce “Tutte” ce mostra un quadro generale di tutte le parole chiave suddivise per categorie.

SEOZoom
Oltre all’analisi delle keyword, SEOZoom ci consente di ricavare il quadro generale relativo ai più influenti dati del nostro sito in modo da fornirci i suggerimenti più idonei per migliorare la SEO. Tra le funzionalità di questo strumento spiccano: il numero di keyword posizionate, il traffico mensile  il valore stimato del traffico in entrata e il ranking assegnato al sito analizzato in base ad un algoritmo che restituisce un valore tra 0 e 100 e valuta l’autorità di un dominio all’interno delle SERP.

Particolarmente interessante è la sezione Pagine che appare suddivisa in due parti: Pagine principali e Pagine Potenziali. Nella prima vengono mostrate le migliori pagine in relazione ai posizionamenti delle keyword nella SERP, nella seconda invece ci vengono mostrate quelle pagine che hanno più probabilità di posizionarsi bene e quindi quelle su cui dovremmo intervenire per migliorare l’ottimizzazione del nostro sito web.

Registrati ora e prova SeoZoom !!!