La piattaforma di trading Plus500



Piattaforma Plus500

In questo articolo prenderemo in considerazione la piattaforma di trading online in CFD Plus500, vedremo che cosa ci offre e in che cosa consiste questa piattaforma per giocare in borsa. Innanzitutto occorre installare la piattaforma, che ci consentirà di effettuare tutte le operazione di cui abbiamo bisogno e che servono alla compravendita delle azioni. Per fare questo dobbiamo:

  • scaricare il software della piattaforma Plus500
  • scegliere in che modalità vogliono negoziare: demo o reale
  • fornire il nostro indirizzo email

Per quanto riguarda il conto demo serve solamente la mail, infatti non andremo mai a negoziare con soldi veri e propri bensì con soldi virtuali e solamente per fare pratica. Quando invece vorremo cominciare a negoziare o a fare trading online con soldi veri, allora saremo tenuti a fornire i nostri dati. I tre punti di cui sopra possono cambiare nel loro ordine, questo dipende dai broker, ma in generale queste piattaforme seguono i tre punti nell’ordine sopraindicato. Per scaricare la piattaforma dovremo per forza seguire questi tre passaggi.

Una volta che abbiamo scaricato la piattaforma, possiamo aprirla dal nostro browser e possiamo cominciare ad utilizzarla, in questo modo comincia la nostra parte pratica dell’attività di negoziazione. Innanzitutto consigliamo di cominciare a guardarsi attorno alla piattaforma per prendere mano con le sue varie funzionalità al fine di conoscerla per bene. Prendiamo in questo caso proprio la piattaforma Plus500, gratuita da scaricare e da usare sia demo che reale, a seconda di come intendiamo operare. Abbiamo la scheda nominata “Negozia”, questo riquadro è diviso in quattro parti ben distinte tra loro:

  • strumenti finanziari disponibili
  • strumenti finanziari specifici
  • situazione del conto
  • grafico dello strumento finanziario

Vediamoli nello specifico:


Strumenti finanziari su Plus500

Strumenti finanziari disponibili: Come ogni piattaforma di trading online ci offre la possibilità di vedere tutti gli strumenti finanziari che possono esserci come le azioni, gli indici e i cambi. Ovviamente ogni categoria può avere delle sottocategorie. Strumenti finanziari specifici: Una volta che abbiamo selezionato lo strumento finanziario questo ci apparirà sul riquadro di destra in alto. Presenterà alcuni dati:

  • il nome del titolo o strumento
  • il prezzo di vendita, in base al quale possiamo vendere un determinato titolo in quel preciso momento
  • il prezzo di acquisto, come quello di vendita ma solo con il prezzo di acquisto di quel preciso attimo
  • il cambio, in altre parole la variazione della percentuale dall’inizio della sessione
  • i valori alto/basso, ovvero il valore più alto e più basso che sono stati toccati dal prezzo del titolo
  • i pulsanti preferenze, che ci consentono di impostare degli avvisi su un determinato titolo
  • i dettagli, ovvero i dettagli che servono per la negoziazione del titolo, essi includono anche la quantità minima dell’acquisto o della vendita, ma anche margine iniziale e di mantenimento.

Situazione del conto: Nel riquadro sotto questo nome abbiamo:

  • il saldo disponibile: ovvero quanto abbiamo sul saldo
  • l’equity, ovvero il saldo sommato ai margini iniziali
  • il margine di mantenimento, ovvero la percentuale che ci serve per mantenere la posizione aperta
  • i profitti e le perdite, questi sono quelli che vengono prodotti dalle nostre operazioni in borsa.

Grafico dello strumento finanziario: Questo è l’ultimo elemento della nostra piattaforma, ovvero si tratta del grafico che è attinente al prezzo dello strumento che abbiamo selezionato. Nella barra centrale avremo un menù a tendina che ci consentirà di selezionare l’intervallo di tempo tra due aggiornamenti ad esempio 1 minuto. Abbiamo anche la possibilità di impostare la tipologia del grafico, ad esempio candele o linee. Per concludere abbiamo il pulsante f(x) che ci consente di impostare gli indicatori.