Come negoziare le opzioni binarie



Come negoziare le opzioni binarie

Tanto per cominciare occorre specificare che per poter negoziare le opzioni binarie bisogna aprire un conto su un sito di broker specializzato in opzioni binarie. Preferiamo usare il termine “negoziare” per quanto riguarda le opzioni binarie, perché il termine “investire” implica delle operazioni a carattere più lungo e complesso, mentre per le opzioni binarie si tratta, nella maggior parte dei casi, di operazioni a carattere veloce.

Vi sono alcuni broker che offrono anche un conto demo gratuito per poter cominciare a prendere mano con le opzioni binarie senza rischiare di mettere in pericolo il proprio conto reale. Alcuni broker chiedono di accreditare un certo credito prima di poter aver accesso al conto demo, altri invece, come ad esempio iqoption, offrono il conto demo gratuito senza bisogno di accreditare denaro prima.

Una volta scelto il vostro broker e ovviamente aver aperto il conto sul sito del broker stesso quello che bisogna fare è semplicemente cominciare a prendere confidenza con la piattaforma stessa, infatti non tutte le piattaforme sono uguali, ognuna ha le sue caratteristiche principali e occorre avere confidenza con queste caratteristiche per negoziare al meglio nelle opzioni binarie. La piattaforma che il broker mette a disposizione è solitamente utilizzabile solo tramite un browser, anche se in alcuni casi si può scaricare la piattaforma tramite sistema android, su dispositivi mobili, come tablet, iPad e cellulari. Ma questo è un fattore a carattere secondario, basti solo sapere che ci sono entrambe queste possibili in taluni casi.

Negoziare le opzioni binarie: quali tipologie



A questo punto vediamo come si utilizzano le piattaforme di trading per negoziare in opzioni binarie. Per cominciare occorre scegliere un asset sul quale poter negoziare e quindi investire, un esempio può essere la valuta EUR/USD, oppure può essere materiale come oro, argento, o addirittura bitcoin. Il broker tramite la sua piattaforma ci offrirà la possibilità di vedere quale tipo di opzioni binarie sono disponibili per i vari asset. La tipologia CALL/PUT sarà sempre disponibile.

Ci sono quattro tipi di variabili a cui fare riferimento:

  1. la tipologia di opzione binaria, ad esempio CALL/PUT (rialzo o ribasso);
  2. la sottocategoria, una variabile che sull’esempio di breve termine potrà dare opzioni binarie a 60 secondi, 2 minuti o 5 minuti;
  3. il terzo tipo di variabile è quella dell’asset, questo asset verrà scelto da una specie di portafoglio che vi sarete creati in precedenza e dal quale scegliere. Guardate sempre la percentuale di “in the money” sull’asset, ovviamente sarà preferibile un asset con il 90% di guadagno in più rispetto a un asset con il 78% di guadagno sul prezzo investito;
  4. la quarta variabile sarà il prezzo da investire, alcuni asset sono soggetti a un importo minimo da negoziare, mentre altri avranno un prezzo che parte da un dollaro/euro.