• Home »
  • News »
  • Lavoro Online Inserimento Dati: Cos’è e Quanto Viene Pagato?

Lavoro Online Inserimento Dati: Cos’è e Quanto Viene Pagato?



Per arrotondare lo stipendio mensile, Internet offre una serie di interessanti opportunità. Una di queste rientra nella categoria del telelavoro e cioè del lavoro da casa per poche ore al giorno. Per poter iniziare a guadagnare on line basta avere a disposizione un computer e una semplice connessione Adsl. Attenzione però bisogna chiarire un punto fondamentale relativo al guadagno che deve essere considerato in una visione di insieme.

Lavoro Online

Se pensate di diventare milionari con il telelavoro allora avete sbagliato strada, se invece volete guadagnare piccole cifre che nel tempo vi consentiranno di avere un’entrata costante allora siete nel posto giusto. Con il telelavoro potete guadagnare una cifra più o meno consistente con cui tamponare alcune spese mensili. All’interno di questa categoria esistono diversi sistemi di guadagno. Quello di cui vi vogliamo parlare in questo articolo è relativo al facile e meccanico lavoro dell’inserimento dati che tra tutti i lavori offerti dal web è sicuramente il più semplice. Infatti viene solo richiesto di inserire alcuni dati in fogli di calcolo, in siti internet o in altri portali. Le modalità sono differenti ma in sostanza il meccanismo non cambia. Può capitare anche di dover inserire dati anagrafici dei clienti oppure il semplice inserimento di annunci online. In poche parole le tipologie di inserimento sono molteplici basta solo trovare quella idonea con il nostro tempo. Tecnicamente queste mansioni rientrano nel processo di esternalizzazione dell’attività aziendale che vede sempre più le imprese affidare a persone esterne lavori che prima venivano svolti dai membri della propria azienda.

Che cosa è il data entry? 

Il data entry è il termine tecnico che sta ad indicare la funzione di inserimento dei dati. Tenendo bene a mente che questo lavoro può offrire ad alcuni livelli possibilità di carriera al livello professionistico. Infatti l’operatore del data entry è in grado di assicurare un trattamento sicuro ed efficace dei dati ricevuti tramite il loro inserimento su differenti piattaforme informatiche on line e non solo. Ma chi commissiona tali lavori? Nella maggior parte dei casi sono imprese che sono alla ricerca di personale esterno che si occupi di una mansione particolare e cioè quella relativa all’inserimento dei dati grezzi nel sistema. La successiva estrazione delle varie info dalla banca dati invece è un impegno dei membri stessi dell’azienda. Stiamo parlando di un lavoro estremamente facile e meccanico che più o meno tutti possono svolgere tramite l’inserimento manuale dei dati ricavati da documenti.

Uno degli aspetti più interessante di questa tipologia di data entry è il fatto che può essere svolta da remoto on line. Quindi basta avere una connessione internet e si può svolgere questo lavoro dovunque e nel tempo che riteniamo opportuno. Questa modalità di gestione del lavoro consente di ridurre e contenere drasticamente i costi del personale ma soprattutto di rivedere in positivo l’ottimizzazione degli spazi aziendali.

Quali competenze deve avere un operatore del data entry?

Per svolgere queste operazioni di telelavoro qualche competenza bisogna averla. Infatti è necessario avere competenze tecniche legate alla conoscenza degli strumenti videoterminali. Oltre ad avere una certa dimestichezza con l’inglese e con l’informatica in generale. Inoltre per questo tipo di lavoro sono solitamente richiesti questi studi: il diploma di maturità ad indirizzo informatico o contabile/amministrativo e per le aziende di un certo spessore anche la laurea in informatica o in statistica. In quest’ultimo caso è possibile anche fare carriera. Ciò accade quando dal semplice inserimento dei dati si passa alla organizzazione ed elaborazione dei dati da recuperare dal sistema. Insomma sicuramente può apparire una cosa facile per chi è in grado di utilizzare il web o alcuni programmi base in maniera professionale, ma non tutti alla fine dei conti possono risultare idonei. Di conseguenza un minimo di competenze sono richieste.

Quali sono le tariffe del Data Entry?

Le tariffe del Data Entry sono differenti e variano a seconda dell’azienda che commissiona il lavoro. In alcune occasioni è il datore di lavoro stesso a definire prezzi e competenze, in altri invece è frutto della contrattazione tra operatore e impresa a seconda del tipo di obiettivi e conversioni da raggiungere. A tal proposito chi lavora per esempio per un portale freelancer dovrà sicuramente dare una percentuale del suo ricavato al sito. In alcuni casi può essere necessario per esempio iscriversi a più di un portale prima di trovare un datore di lavoro che possa darvi un incarico adeguato con il vostro tempo. In ogni caso se riuscite a farvi conoscere potreste anche guadagnare circa 16000 euro lordi annui, come un semplice impiegato. Bisogna solo trovare il portale giusto che sia serio nei pagamenti ma soprattutto nell’impostazione del lavoro da svolgere. Solitamente le aziende più affidabili sono quelle che stabiliscono da subito gli orari nei quali bisogna svolgere il lavoro proponendovi una griglia sulla tipologia di mansioni e i relativi guadagni.

Quali sono le norme sulla sicurezza di questo lavoro?

Un lavoro di inserimento dati da casa ha le sue regole e le sue norme di sicurezza come i lavori generici. Infatti sia il datore di lavoro che lo stesso data entry devono rispettare tutto ciò che è stato stabilito in materia di sicurezza dal Decreto legislativo numero 626/1994 e dal Decreto ministeriale numero 244/2000. A monte ci deve essere il corretto uso dei videoterminali. Infatti le aziende sono tenute per legge ad osservare tali requisiti indipendentemente da dove si svolge questo lavoro. Il data entry può riscontrare infatti i tipici disturbi fisici da computer oltre che quelli muscolo-scheletrici. Per questo motivo bisogna necessariamente adottare gli accorgimenti del caso. Tra questi si consiglia la riduzione della luce artificiale, oltre alla giusta inclinazione del monitor,fino alla scelta di attrezzature ergonomiche e soprattutto la possibilità di effettuare pause brevi ma frequenti. Questi accorgimenti sono da adottare sia in un’azienda che quando si lavora da casa. Vi consigliamo di rispettare le suddette regole in modo da non compromettere la vostra salute.



Qual è il sito di data entry più affidabile?

La risposta a questa domanda è difficile, dato che su Internet ci sono parecchi siti che palesemente hanno come scopo fregare il prossimo. Eppure c’è ancora qualcuno che si comporta in maniera onesta con gli operatori del telelavoro. Stiamo parlando di www.freelance.com che non offre solo lavori di inserimento dati, ma anche tante piccole mansioni che possono consentirci di ricavare un piccolo ma costante guadagno mensile. Ovviamente più lingue conoscete più possibilità avrete di avere un ingaggio su questa piattaforma. Anche perchè i datori di lavoro italiani continuano a preferire dipendenti tradizionali e non virtuali, spingendo molti operatori a lavorare per l’estero. Questo sito preleva una parte di denaro dal guadagno del lavoratore come tassa per aver stazionato sulla propria piattaforma. A conti fatti è in assoluto il più serio. Perchè? Ebbene il datore di lavoro versa i soldi da dare poi al lavoratore prima della fine della mansione in un conto del sito. A lavoro finito verranno rilasciati completamente al lavoratore stesso.

Quali sono le altre opportunità per Guadagnare Online?

Accanto all’inserimento dei dati esistono altre opportunità di guadagno on line come per esempio quelle dei sondaggi retribuiti, che sono considerati la quinta essenza del telelavoro. In questo caso vi consigliamo di non aspettarvi grandi cifre, ma se non avete occupazione una manciata di euro settimanali possono sempre fare comodo per le piccole spese quotidiane. Per ottenere delle cifre discrete basta semplicemente rispondere a delle domande che vengono proposte periodicamente tramite email. Così accumulerete punti che vi consentiranno di raggiungere delle soglie basi per la riscossione. Basta iscriversi ai siti che proponiamo di seguito e rispondere periodicamente alle domande che vi arriveranno al vostro indirizzo di posta elettronica.

MySurvey: è considerato il sito più influente per i sondaggi retribuiti. Basta iscriversi e accumulare punti rispondendo a delle semplici domande. Questi punti verranno poi riscattati in prodotti oppure in denaro a seconda della soglia raggiunta. Semplice, rapido e sicuro. Consigliato per guadagnare piccole cifre in maniera costante, continuativa e ripetitiva.

Toluna: gli iscritti che guadagnano mediante Toluna sono circa 100 mila, segno che è una piattaforma seria e affidabile. Per iniziare a guadagnare occorre testare dei prodotti oppure effettuare sondaggi tradizionali. La compilazione è piuttosto semplice come lo è anche la riscossione del denaro guadagnato. Una garanzia sotto tanti punti di vista.

Global Test Market: questo sito è particolarmente famoso per le indagini di mercato. Anche in questo caso la registrazione è gratuita ed il servizio di accredito dei punti è simile agli altri, con la possibilità di scegliere le soglie per la riscossione dei premi. Qui le domande sono differenti e variano tra molteplici generi e categorie.

Nielsen: questo portale consente di partecipare alla compilazione dei sondaggi sia da pc che da cellulare. In questo modo possiamo guadagnare in qualsiasi momento e da qualsiasi dispositivo in modo semplice, sicuro e garantito.

Centro di Opinione: è un sito particolarmente gettonato tra gli appassionati del settore per la sua estrema versatilità ma anche affidabilità. Attualmente esso è usato da diverse decine di migliaia di utenti che si sono iscritti in maniera facile e ciò usando Facebook. La sua comprovata affidabilità è praticamente sotto gli occhi di tutti.