Bitcoin Silver: un nuovo fork del Bitcoin



Bitcoin Silver nuovo forkA quanto sembra siamo destinati a incontrare dei nuovi fork del Bitcoin ad ogni mese. Dopo Bitcoin Gold e Bitcoin Cash, fork avvenuti nei mesi passati, ora ci troviamo con il mese di dicembre davanti al nuovo fork del Bitcoin, ovvero il Bitcoin Silver. Le promesse del Bitcoin Silver sono quelle che riguardano una decentralizzazione del Bitcoin, che a quanto pare era stata abbandonata in precedenza. Quindi in questo mese oltre ai futures sul Bitcoin avremo modo anche di valutare questo nuovo fork. Ma cos’è il Bitcoin Silver?

Abbiamo già detto che il BTS è un nuovo fork del Bitcoin. Questo avverrà quando ci sarà il blocco predeterminato del fork, a questo punto i miner cominceranno a causare dei blocchi tramite nuovo algoritmo, i quali causeranno una scissione dalla blockchain del Bitcoin. Ma attenzione non abbiate paura, la blockchain originale continuerà nel suo funzionamento, solo ci sarà un nuovo ramo della blockchain che andrà a staccarsi da quella originale. Questo nuovo ramo avrà lo stesso tipo di transazione del Bitcoin fino al suo fork, ma poi ovviamente questo andrà a differenziarsi. Il risultato di questo tipo di processo sarà la nascita del Bitcoin Silver.

Bitcoin Silver: a cosa serve?

A questo punto vediamo a che cosa serve questo Bitcoin Silver. Premettiamo subito che in realtà non è necessario un nuovo fork del Bitcoin, soprattutto per il fatto che comunque non c’è differenza sostanziale tra le varie tecnologie. L’obiettivo principale del Bitcoin Silver è quello di riportare in atto la decentralizzazione del mining del Bitcoin.

Cosa significa tutto questo? Questo significa che con il Bitcoin Silver molti investitori e trader potranno avere la possibilità di partecipare al processo di mining tramite un hardware prodotto e distribuito da varie aziende molto rinomate. In pratica si tratta di una piattaforma di mining più democratica e più sullo stile di quanto pensato inizialmente da Satoshi Nakamoto, il padre del Bitcoin.