Bitcoin Gold: una nuova criptovaluta



bitcoin gold nuova criptovalutaDal 24 ottobre 2017, precisamente dalle ore 3.20, è nata una nuova criptovaluta in maniera ufficiale. Questa nuova moneta virtuale si chiama Bitcoin Gold. A dire il vero era già nell’aria da un po’ di tempo e molti siti accreditavano proprio la nascita ufficiale del Bitcoin Gold al 25 ottobre.
Ma cos’è il Bitcoin Gold? Quanto vale? Avrà la stessa importanza del Bitcoin originale? A queste domande occorre rispondere con precisione per non rischiare di dare cattive speranze ai vari trader che investono sul Bitcoin e che di conseguenza vorrebbero investire anche sulla nuova criptovaluta.

Il Bitcoin Gold, come si diceva precedentemente, è una criptovaluta nata proprio dal più famoso Bitcoin. Inizialmente questo Bitcoin Gold verrà”regalato” ai possessori di token di Bitcoin, questo sta a significare che il rapporto sarà di 1 a 1. Ma in questo caso è bene specificare che il valore del nuovo Bitcoin Gold non seguirà questa stessa proporzione. Quindi è bene ricordare che il valore delle valute è dettato dal mercato e perciò avremo un valore differente rispetto al valore del Bitcoin tradizionale.

Per farci un’idea di quanto potrebbe valere il Bitcoin Gold possiamo dare una sbirciata ai vari futures presenti in rete. Facendo questo lavoro possiamo notare come il Bitcoin Gold sia dato da una futures brasiliana a 0,078 BTC. questo starebbe ad indicare che il valore del Bitcoin Gold sarebbe di 445 euro, attualmente. In linea di percentuali possiamo vedere come il Bitcoin Gold avrebbe un valore di 7,8%. Ovviamente questo avveniva prima del fantomatico 24 ottobre 2017, quando il Bitcoin Gold doveva ancora nascere e non c’era alcuna possibilità concreta di individuare con precisione il valore della nuova criptovaluta.


Bitcoin Gold: quale il suo valore?

Dopo la nascita ufficiale del Bitcoin Gold (da qui in poi, per abbreviare lo chiameremo BTG) il suo valore ha avuto un tracollo del 60% , in altre parole abbiamo visto un crollo del BTG sotto i 160 dollari, superando addirittura al ribasso la quota dell0 0,03BTC, ovvero sotto il 3% del valore. Prima del fork si supponeva che il valore del BTG fosse vicino al 4%, anche se alcuni dicevano attestarsi vicino al 7-8%. Come mai è avvenuto questo improvviso crollo dopo il fork? L’ipotesi è che le poche persone che hanno avuto in “regalo” i BTG li abbiano subito venduti, a questo punto non essendoci una particolare richiesta il BTG si è visto ridurre il valore. Quindi in sintesi abbiamo molte persone che vendono, ma pochi che comprano, questo ha favorito dunque il crollo del BTG. L’errore è stato proprio quello, nell’euforia generale di una nuova criptovaluta, di vendere i BTG accreditati attraverso le piattaforme di exchange. Non essendoci ancora un valore preciso per il BTG questo è crollato ben al di sotto delle aspettative.

Ovviamente il BTG non è detto che in futuro non salga nel suo valore, ma per questo occorrerà attendere del tempo. Come per il BTC anche per questa nuova criptovaluta ci si doveva fare furbi, ovvero mettere da parte i pochi BTG accreditati e solo poi, quando il valore attestato dal mercato si era stabilizzato, venderli. Altro problema che è stato generato dall’arrivo della nuova valuta virtuale, è il fatto che non ci sia ancora i wallet BTG. sembra che per questi bisognerà aspettare il mese di novembre, si starà a vedere a questo punto come proseguirà questa nuova criptovaluta. C’è comunque una certa speranza, che qualcuno dopo la creazione dei nuovi wallet, compri i BTG e attenda il superamento della quota del 2%, sperando che si attesti attorno al 4% e che appunto in breve periodo ci sia una certa attestazione allo 0,04BTC. Detto questo ci teniamo a precisare che anche nei prossimi giorni il BTG potrebbe subire ancora dei crolli.