Analisi nel trading in CFD



Analisi nel trading in CFD

Ora vedremo in questo articolo le due diverse tipologie di analisi per quanto riguarda il trading online con i CFD. Cosa intendiamo con il termine “analisi”, intendiamo con questo termine lo studio e l’interpretazione dei dati che riguardano il mercato, e questo può essere effettuato con due approcci diversi ma anche complementari tra loro:

  • Analisi tecnica, ovvero lo studio dei grafici, questo studio può essere fatto per quanto riguarda il momento oppure dati storici o passati, questo possiamo farlo attraverso gli indicatori, come per esempio l’indicatore coccodrillo.
  • Analisi fondamentale, non è altro che lo studio del nostro contesto. Per quanto riguarda le azioni possono essere dei bilanci di una certa società oppure i suoi piani o ricapitalizzazioni. Con questa analisi può accadere che grandi eventi socio politici o semplicemente economici possano trascinare le borse, pensiamo ad esempio all’elezioni di Donald Trump e al crollo del mercato internazionale (chi più chi meno).

Certo abbiamo fatto la distinzione per quanto riguarda le due tipologie di analisi, ma questo non deve affatto trarci in inganno, infatti per quanto riguarda il trading online per gli investimenti, questi approcci in entrambe i casi sono necessari. L’analisi tecnica ci aiuta e ci consente di studiare i movimenti di un determinato titolo, anche sotto un punto di vista matematico e statistico, e ci offre la possibilità di ottenere della probabilità molte alte di avere il momento propizio per noi di iniziare una posizione leggendo il grafico oppure guardando gli indicatori.

Per quanto riguarda invece, l’analisi fondamentale, questa ci consente di contestualizzare i vari movimenti e andamenti dei prezzi sulle condizioni del mercato, ovviamente queste possono essere influenzate da vari fattori. Certo dobbiamo fare in modo da essere sempre aggiornati su quanto accade nel mondo e nelle varie società. Sulla base di questo non possiamo definire un approccio migliore di un altro, ma neppure scegliere uno piuttosto che un altro. L’analisi tecnica e quella fondamentale vanno di pari passo e sono complementari, integrandosi a vicenda.


Come analizzare nel trading in CFD

Come si può fare trading in maniera professionale? Ovvero in un modo che non sia solamente l’interesse del momento o la prospettiva banale di un guadagno ampio e immediato? Perché leggiamo anche questo tipo di prospettiva su internet e sui grandissimi esperti del settore. Per fare trading in modo professionale dobbiamo sempre considerare le dimensioni in cui ci muoviamo. Facciamo un esempio, vogliamo negoziare in azioni di Google, quindi dobbiamo operare nella seguente maniera:

  • sul piano fondamentale: ovviamente su questo piano dovremo monitorare il mercato dell’informatica, la concorrenza, l’azienda e i suoi piani e tutte le situazioni esterne che rischiano di influenzare i vari titoli dell’indice di Google.
  • sul piano tecnico: su questo piano invece dovremo monitorare il grafico del prezzo delle azioni di Google per poter individuare i momenti propizi per una creazione di un trend oppure l’inversione di un certo prezzo. Ovviamente la creazione di un certo trend andrà a seguire una certa strada, mentre per quanto riguarda l’inversione del prezzo questo è il momento in cui inverte la sua rotta, accade a volte di sentire una situazione di ipercomprato oppure di ipervenduto.

Certamente per fare una determinata analisi nel trading in CFD occorre sempre e comunque essere aggiornati su quanto accade nel mondo della finanza, su quanto accade nel mondo in generale, nella politica o nelle elezioni. Certo dobbiamo prendere in considerazione specie quello che accade nel mondo politico più grande, come quello che accade in Russia oppure negli U.S.A oppure in Inghilterra, ci servirà a poco sapere che in Mali c’è una rivolta civile, ma ci servirà sapere piuttosto che in Cina (esempio per assurdo) possa esserci in corso un colpo di Stato. Questo influirà sui mercati.